top of page

Academy-acclaimed 'Minari' and the Resilience of Korean Culture

A record breaker in the world film industry, as it first saw an all-Korean cast being nominated for (and eventually win in some instances) the most prestigious awards in the English-speaking scene, Minari (2020) by Korean-descent filmmaker Lee Isaac Chung does much to shed light on the intricacies of Korean culture as well as the reasons for its international appeal, through its most peculiar representation of marginality.

Titolo da record del 2020, non da ultimo per aver portato per la prima volta un cast interamente coreano a venire candidato (e a vincere in buona parte) i più prestigiosi riconoscimenti della scena anglosassone, 'Minari' di Lee Isaac Chung riesce nell'intento di fare luce sui meccanismi più intimi della cultura coreana, per mezzo di una rappresentazione della marginalità affatto peculiare.


Source: Daum.net

A profusely dramatized account of the director’s childhood in rural America, Minari starts in the early 1980s with Jacob Yi (Steven Yeun, previously risen to stardom with his long-standing role in The Walking Dead) relocating with his family of four to Arkansas, leaving behind his uneventful yet stable life in California to pursue his dream: Starting a farm that will supply the Korean community in the area with locally grown Korean produce.

Resoconto ampiamente romanzato dell'infanzia del regista di origine coreana, trascorsa nel cuore rurale degli Stati Uniti, 'Minari' è ambientato nei primi anni Ottanta e comincia con la decisione di Jacob Yi (Steven Yeun, già noto al grande pubblico per il suo ruolo fisso nelle prime sei stagioni della serie 'The Walking Dead') di lasciarsi alle spalle la sua tranquilla vita in California per trasferisi, famiglia al seguito, in Arkansas. Qui, intende inseguire il suo sogno di dare vita a una fattoria ove coltivare prodotti tipici coreani, da rivendere alla comunità locale di suoi connazionali.


Recounted through the point of view of youngest child David (Alan Kim, fulfilling the role of the director’s persona), the plot mainly revolves around the difficulties of having the family business take off, with considerable consequences on family life as Monica (Han Ye-ri, who had been keeping herself off the radar for almost two years since her appearance in Zhang Lu’s Gunsan), unable to keep up with her daily tasks as wife and mother of two, eventually resolves to have her mother move in from Korea to lend a hand.

Narrata attraverso gli occhi del figlio più piccolo, David (Alan Kim, che svolge il ruolo di alter-ego del regista all'interno della pellicola), la trama si concentra sulle difficoltà incontrate nel far decollare l'attività, con non trascurabili effetti collaterali sull'armonia domestica. Infatti, sarà proprio Monica (Han Ye-ri, prima di 'Minari' rimasta lontano dai riflettori per quasi due anni a seguito della sua ultima apparizione in 'Gunsan' di Zhang Lu), esasperata dalle proprie incombenze di madre e moglie, a imporsi sul marito per far trasferire da loro l'anziana madre.


Indeed, the arrival of Grandma Soon-ja (played by veteran Youn Yuh-jung, established as a femme-fatale icon in the ‘70s by Kim Ki-young’s filmography and here presenting herself in ajumma’s disguise) helps the household glue back together, allowing the children to connect with their Korean heritage. In the end, just like the minari (an East Asian variety of water celery, hence the title), brought over from Korea by Soon-ja to grow a crop in her new home, the Yis will manage to succeed in their endeavors to adapt to the foreign environment, despite the health issues affecting two of their members.

Sarà proprio l'arrivo di nonna Soon-ja (interpretata dalla veterana Youn Yuh-jung, consacrata come femme-fatale degli anni Settanta dalla filmografia di Kim Ki-young e che qui si ripropone nelle vesti di 'ajumma') dalla Corea a far ricompattare la famiglia, permettendo ai due piccoli di scoprire il proprio retaggio. Alla fine, proprio come il 'minari' (una varietà di sedano asiatico, da cui il titolo) portato dalla nonna per essere trapiantato nella sua nuova casa, gli Yi riusciranno ad adattarsi al nuovo ambiente, nonostante i problemi di salute che affliggono due dei loro membri.


Source: Daum.net

Hard as it may be to grasp by just reading these few lines, Minari does way more than pay homage to the national narrative of the American dream employing a family chronicle, nor are its implications enclosed within the domain of American culture alone.

Per quanto difficile da desumere da queste poche righe, è un dato di fatto che 'Minari' faccia molto più che rendere omaggio al discorso nazionale sul 'sogno americano' servendosi di una cronaca familiare, né, tantomeno, le sue implicazioni si esauriscono nell'orizzonte culturale americano.


In fact, exposing how the Yis willfully place themselves at the margins of the new community is insightful as to how Korean society has managed to retain a core of traditional values amidst the transition from the modern to the contemporary age, encompassing the three stages of colonization, diaspora, and globalization. On a symbolic level, Jacob knows that moving to the middle of nowhere will give him a hard time providing his family with a comfortable life. Still, he also reckons this is the only way to demarcate a private space within which to give substance to his vision of life, comprising enforcing a Confucian familial structure, pursuing social status through honest means, and emphasizing his offspring’s academic endeavor.

In primo luogo, la scelta consapevole degli Yi di collocarsi ai margini della comunità di destinazione è eloquente circa alla modalità con cui la società coreana è riuscita a mantenere intatto un nucelo di valori tradizionali nella transizione dall'età moderna a quella contemporanea, comprendente le tre stagioni della colonizzazione, della diaspora e della globalizzazione. Dal punto di vista simbolico, Jacob è quindi consapevole che traslocare in mezzo al nulla gli darà filo da torcere nel provvedere una vita confortevole alla propria famiglia. Tuttavia, egli sa anche che questo è l'unico modo per circoscrivere uno spaio privato entro cui dare corpo alla propria visione di vita, comprendente una struttura familiare confuciana, la ricerca di un miglioramento di status sociale attraverso il duro lavoro, e l'importanza data all'educazione della propria prole.


Source: Daum.net

At the same time, however, he does not eschew outside influence as long as the latter proves to be instrumental to the well-being of his loved ones, by genuinely being open to novelty and cooperation with locals (in this sense, the bonding with his Christian neighbor might hint at the underlying affinity between Protestant work ethics and that embedded in Confucianism). After such exemplum on the side of their father figure, Jacob’s household as a whole appears to strike a perfect balance between community-centered conservatism and individualistic progressivism, thus being able to give room to their traits and drives (whether this is about the need for more alone time for Monica, or for more outdoor fun for supposedly frail David) while acknowledging the needs for some ideological common ground to be preserved throughout the generational continuum.

Allo stesso tempo, egli non rifugge però il contatto con elementi esterni, nella misura in cui quest'ultimi possono tradursi in benefici per la condizione dei suoi cari (in questo senso, il legame che unisce Jacob e il suo vicino di casa cristiano potrebbe rappresentare un riferimento alla sostanziale affinità tra etica del lavoro protestante e confuciana). Grazie all'esempio del capofamiglia, tutta la famiglia appare quindi in grado di trovare una posizione di equilibrio tra conservatorismo comunitario e progressismo individualista, la qual cosa darà loro la possibilità di dare spazio alle proprie esigenze e aspirazioni (che si tratti di Monica e del suo bisogno di trovare del tempo per se stessa, o del piccolo David e della sua voglia di giocare all'aperto, nonostante la sua apparente fragilità), ferma restando la consapevolezza che è necessario mantenere un terreno valoriale comune di generazione in generazione.


Most likely, one can assume this is also why in the final scene of the fire, Jacob promptly lets his crops burn to ensure his family members’ safety first, as the preservation of human and cultural capital stands as the only insurance against disruptive events, such are those that several times in recent history have threatened to erase Korean cultural identity in the name of immediate gain.

Ancora, in tal senso si potrebbe interpretare anche la scena finale dell'incendio, in cui Jacob lascia alle fiamme il raccolto pur di mettere prima in salvo i suoi consanguinei, a significare come la preservazione del patrimonio umano e culturale sia l'unico rimedio per far fronte ad eventi destabilizzanti (e diversi ce ne sono stati nella storia recente, pronti a cancellare l'identità culturale coreana nel nome di un guadagno immediato).


Source: Daum.net

With his latest feature, Lee Isaac Chung has thus proven how national and family memory, while coexisting on a narrative level, can testify for a possible compromise between holding onto one’s roots and opening up to a world that changes. Ultimately, just like the inconspicuous yet adaptive water celery reminds the audience, a timely transplant is the best way to ensure survival.

Con il suo ultimo lungometraggio, Lee Isaac Chung è in sintesi riuscito a dimostrare come memoria nazionale e familiare, coesistendo sul piano narrativo, possano offrire una testimonianza di possibile compromesso tra attaccamento alle proprie radici e apertura a un mondo in mutamento. Alla fine, come ci ricorda il 'minari' con la sua resilienza, la strategia migliore per sopravvivere è proprio quella di un trapianto al momento giusto.


Author: Giovanni Stigliano Messuti


Pictures: Daum.net


Translation: Giovanni Stigliano Messuti (ITA)



15 views0 comments
bottom of page